Facebook   Twitter   YouTube Channel

Hotel 3 Stelle sostenibile: la concezione del futuro

Hotel 3 Stelle sostenibile: la concezione del futuro Data: 02/11/2009
Fonte: Master Viaggi


Un'analisi delle strutture alberghiere europee vede il proprio target di riferimento orientato verso hotel 4-5 stelle anche se oggi, per le condizioni economiche drasticamente modificate, ha a sua disposizione un budget più contenuto, più adatto - suo malgrado - ai prezzi tipici dei 3 stelle. Si tratta di un profilo di utente che viaggia sia per lavoro che per turismo, ha di solito esigenze estetiche e di comfort elevate, che gradirebbe comunque mantenere. È anche attratto da luoghi non convenzionali o comunque "speciali".

I progettisti di hotel (architetti, costruttori e fornitori di componentistica e arredi) hanno allora pensato alla tipologia “Hotel 3 stelle sostenibile”, che in Italia attualmente non esiste ancora.
La proposta è stata presentata a Milano nel corso della fiera Host - Salone dell’Ospitalità professionale - dallo studio Blast Architetti. Si tratterebbe di una struttura certificata Leed, Itaca, Cened o Breem fin dall'approccio progettuale, per proseguire nella costruzione, gestione e comunicazione. Si parla di un hotel di design caratterizzato da un modello decorativo semplice, non tradizionale, ma accattivante, adatto sia per un pubblico italiano che straniero. Qui la sostenibilità sarebbe sia ecologica che economica, con comfort da 4-5 stelle, ma prezzi da 3.

“Sostenibile” comporta il minor impatto ambientale, la dotazione di tutte le possibili fonti di risparmio energetico, nonché manutenzione studiata per essere il più possibile ridotta, con gestione rapida ed efficiente.
Significa arredarlo e decorarlo con materiali e prodotti dal design funzionale col progetto e, pur mantenendo una grande qualità nel servizio, l’utilizzo di meno personale che un normale 3 stelle.
Le camere non prevedono l'uso di lampade a piantana o da comodino, né cassetti. Il consumo di una camera è ulteriormente ridotto a 168 watt (rispetto ai 200 watt di un 3 stelle di recente progettazione).
Nei bagni, rubinetti e doccia garantiscono un risparmio d’acqua pari al 30% e il riciclo delle acque grigie potrebbe portare a salvare più di 3 milioni di litri in un anno. Nessun problema di macchie sul pavimento tessile a forte riduzione acustica, realizzato in quadrotti facili da sostituire.
La biancheria è studiata per essere lavata, ma non stirata, realizzata con sofisticati prodotti italiani.
Pensato un frigo bar unico, piano per piano, ed il breakfast servito solo nella sala colazione totalmente self-service. Questa sarà aperta 24 ore su 24 e ciascun cliente si potrà servire per uno snack con cibi scelti ad hoc, in relazione ai vari presidi Slow-Food legati al territorio.
La prenotazione, il check-in e il check-out saranno gestiti sia dal personale che da un sistema informatizzato.

torna indietro altre news

Leggi anche

A Goteborg, dove è già Natale

A Goteborg, dove è già Natale

Luminarie, mercatini, leccornie: la città svedese situata sulla costa occidentale è già agghindata per le...continua »
Futuri sposi ai Caraibi

Futuri sposi ai Caraibi

Matrimonio esotico? Da oggi sulle Isole Vergini Britanniche è ancora più semplice da organizzare, grazie...continua »
L'altro volto di Malta

L'altro volto di Malta

Malta dei misteri: sulla bellissima isola sono sparsi i resti di templi megalitici che risalgono a mille anni prima di...continua »