Facebook   Twitter   YouTube Channel

Irlanda in festa per San Patrizio

Irlanda in festa per San Patrizio Data: 04/03/2010
Fonte: Libero Viaggi


Durante il St Patrick's Festival Dublino da il meglio di sé mostrando tutta la verve dei suoi abitanti. Per molti l'occasione di scoprire la patria della Guinness, per altri l'opportunità di mettersi sulle orme del patrono dell'Isola

Oltre che per i suoi paesaggi mozzafiato e seducenti, da sempre l'Irlanda si distingue per le sue tradizioni e la verve dei suoi abitanti. E partecipare al St Patrick's Festival è sicuramente il modo migliore per assaporare usanze e craic (sano divertimento) irlandesi. Per cinque giorni e cinque notti tutta l'isola è in festa per rendere omaggio a San Patrizio, suo patrono. E nonostante questa ricorrenza si celebri anche nelle maggiori città del pianeta che ospitano comunità irlandesi, è Dublino che la fa da padrone con musica, teatro di strada, commedia, danza, divertimento e splendidi fuochi artificiali (quasi tutti gli eventi che si svolgono nel corso di questo lungo festival sono a ingresso libero).

In un clima di contagiosa allegria, dal 12 al 17 marzo (da tempo le celebrazioni per il St Patrick's Day non si tengono più in un solo giorno, il 17 marzo, giorno di San Patrizio) si ha l'occasione di conoscere la patria del whiskey e della Guinness . Città ricca e vitale, Dublino è un perfetto di mix di storia, cultura, locali alla moda, pub, elegante architettura, boutique, alberghi di lusso , ristoranti e brasserie. Tanto da essere considerata a pieno titolo una delle città più belle d'Europa.

Una volta visitata la cattedrale di S. Patrizio e assistito alla straordianria parata annuale, da non perdere Merrion Square che, per l'edizione 2010, ospiterà tra i suoi splendidi edifici in stile georgiano e il Dail Éireann, il parlamento irlandese, niente meno che un lunapark. Non può poi mancare una visita alla Guinness Shorehouse, per scoprire come viene prodotta la leggendaria birra scura, e al Trinity College, dove vedere la Long Room, la sala principale della Old Library che ospita circa 200mila dei libri più antichi del college fondato dalla Regina Elisabetta I d'Inghilterra nel 1952. Per concedersi una pausa drink fare rotta in uno dei tanti pub di Temple Bar, il quartiere culturale di Dublino, mentre per un po' di relax dirigersi su St Stephen's Green, l'oasi verde alle porte della movimentata Grafton Street.

Per chi volesse invece mettersi sulle orme del patrono d'Irlanda meglio puntare su Armagh, capitale ecclesiastica dell'isola, dove esplorare il percorso di San Patrizio: 96 chilometri che collegano 15 siti legati al Santo attraverso le contee di Armagh e Down. Un viaggio attraverso paesaggi rurali tranquilli e splendidi paesini marittimi dove, tra una tappa e l'altra, visitare la chiesa in pietra di Saul, dove S. Patrizio predicava, le acque sante dei pozzi di Struell, note per i loro poteri curativi, o ancora Cathedral Hill dove giace sepolto, non lontano dalla maestosa cattedrale della Chiesa d'Irlanda. Il luogo è meta di pellegrinaggi da 1500 anni. E se il tempo è dalla vostra parte potrete sempre concedervi una visita della penisola di Ards: il traghetto su Strangford Lough è un'esperienza unica e irripetibile.



torna indietro altre news

Leggi anche

Oltre il festival

Oltre il festival

Sanremo , non soltanto canzoni. Fuori dal teatro Ariston c'è una città viva che...continua »
Ginevra, che sorpresa

Ginevra, che sorpresa

Meta ideale per chi ama farsi stupire, la metropoli più piccola del mondo offre ai propri visitatori un connubio di...continua »
Futuri sposi ai Caraibi

Futuri sposi ai Caraibi

Matrimonio esotico? Da oggi sulle Isole Vergini Britanniche è ancora più semplice da organizzare, grazie...continua »