Facebook   Twitter   YouTube Channel
 

Roma: Castel Sant'Angelo

Roma- Castel Sant'Angelo Lungotevere Castello, 1

La storia di Castel Sant’Angelo è legato a doppio filo alla storia di Roma, in questo edificio, che trova sulle rive del Tevere, si riflettono i continui cambiamenti tra ricchezza e povertà che in più di duemila anni ha subito la città.

Questo maestoso castello è stato inizialmente costruito come monumento funebre per l’Imperatore Adriano nella periferia. Successivamente nel 403 d.C. il castello viene portato dentro le mura aureliane sotto l’Impero di Onorio e cambia la sua funzione in fortezza a difesa della città.

Nel 1367 le chiavi di Castel Sant'Angelo vengono poste nelle mani di papa Urbano V e da questo momento la storia del castello si lega a quello dei pontefici, e fu trasformato in una fortezza per stare al riparo dei pericoli.

Durante un'epidemia di peste, papa Gregorio Magno vide l'arcangelo Michele che rinfoderava la spada sulla sommità dell'edificio: da questo episodio deriva il suo nome attuale.

Castel Sant’Angelo ospita l’Archivio ed il Tesoro Vaticani, ma negli anni ha anche svolto la funzione di tribunale e prigione.

Giulio II, che alloggio per molto tempo nel Castello,  commissionò a Giuliano da Sangallo dei lavori per migliorare la comodità degli alloggi papali. Venne così realizzata la Loggia verso il Tevere che porta il nome di Giulio II. Fu commissionato, invece a Michelangelo, di eseguire la facciata laterale della cappella dedicata ai SS Cosma e Damiano che chiude uno dei lati brevi del Cortile d'Onore (oggi chiamato Cortile dell'Angelo).

Antonio da Sangallo il Giovane rinforzò, poi, le strutture esterne di difesa e dispose il completamento del Passetto di Borgo, il corridoio aereo che unisce il Palazzo Vaticano al Castello.

All'inizio del XVII secolo Castel Sant'Angelo perse il ruolo di residenza e si trasformò quasi esclusivamente in carcere per carbonari e patrioti che trascorrevano i loro giorni di prigionia all'interno di queste mura.



Orari e Prezzi

Aperto: dal martedì alla domenica, dalle ore 9.00 alle 19.00;
Chiuso: lunedì, 25 dicembre e 1° gennaio

Costo del biglietto: Il biglietto ordinario costa 5,00 Euro, che può aumentare in coincidenza di mostre o eventi speciali.



Come arrivare

Metro: Linea A (rossa) – direzione “Battistini”. Scendere alla fermata “Ottaviano-San Pietro”. Con un breve percorso a piedi si raggiunge il Castello (10 min.).

Autobus: n. 40 o 64. Scendere alla fermata “Conciliazione”.


Visita anche

Pantheon

Pantheon

Il Pantheon (dal greco il luogo in cui si riuniscono tutti gli Dei) fu  realizzato da Marco Agrippa nel 27 a. C, che ne...continua »
Piazza San Pietro

Piazza San Pietro

Un soggiorno a Roma non può dirsi completo senza ammirare dal vivo l’immensità della piazza cuore dalla...continua »
Piazza Navona

Piazza Navona

Piazza Navona è indubbiamente un gioiello barocco unico nel suo genere che tutto il mondo ci invidia. Tra le piazze...continua »