Facebook   Twitter   YouTube Channel
 

Vienna: Pasticceria Demel

Vienna- Pasticceria Demel Kohlmarkt 14

La pasticceria  Demel è una delle migliori e più antiche caffetterie di Vienna ed è una meta turistica imperdibile.

Fu fondata nel 1888 ed è stata per lungo tempo la pasticceria di Corte; si dice addirittura che esistesse un passaggio segreto che la collegava direttamente al palazzo di Hofburg, per consentire alla principessa Sissi di abbandonarsi senza essere vista alle sue “scorribande” dolci.

Il locale è dislocato su due ampi piani ed alcuni tavoli all’aperto;  ha mantenuto pressochè intatta  la sua struttura  molto elegante, i suoi arredi, l’ ottimo  servizio e   le incantevoli vetrine, decorate con tradizionali pupazzi o giocattoli di zucchero.

Le  squisite torte per cui Demel è famoso sono preparate da pasticcieri che è possibile ammirare attraverso una vetrata.Il cavallo di battaglia della pasticceria sono  lo strudel di mele e, soprattutto, la celebre torta Sacher. Si tratta di una soffice torta al cioccolato, farcita da uno strato di marmellata di albicocche e rivestita con glassa al cacao la cui ricetta è segreta e la cui paternità è da sempre contesa tra la pasticceria Demel e la pasticceria dell’Hotel Sacher, risultato alla fine vincitore della cosiddetta guerra dei “sette anni dolci”.

La storia della torta Sacher e della rivalità tra le due pasticcerie è affascinante.

Nella prima metà dell’800 il Principe Von Metternich, Cancelliere e Ministro degli Esteri , era al culmine della sua carriera; da più di un decennio, ormai, sembrava tutto tranquillo nel Vecchio Continente, ed il principe si dedicava agli ozi della vita di corte e ad  una delle sue più grandi passioni: la buona tavola e, soprattutto,  i dolci.

Proprio nel campo della pasticceria Vienna vantava una lunga tradizione e a Corte non mancavano   grandi chef, ma un giorno del 1832, il Principe Metternich fu messo in difficoltà dalla malattia del pasticciere di fiducia, che cadeva proprio in una serata in cui c’erano ospiti importanti.

Allora un apprendista panettiere sedicenne, Franz Sacher, che si trovava a  Corte per fare la sua formazione, avendo appreso delle difficoltà del Principe, trovò facilmente la soluzione: in pochissimo tempo preparò una torta scura,  farcita di marmellata e alla fine  ricoperta di cioccolato fuso. Aveva, insomma,   inventato la “Sachertorte” di cui  Metternich fu entusiasta.

Il ragazzo fece carriera e lavorò in parecchie città del grande Impero Austro – Ungarico, come Budapest e Bratislava, ma dopo molti anni tornò a Vienna e aprì una sua attività. I problemi  cominciarono quando suo figlio Eduard andò a lavorare nella famosa  ”Regia – Imperial Pasticceria Demel” portando “in dote” la ricetta della Sacher, di cui anche l’Imperatrice Sissi era ghiotta. Così ebbero inizio. “I dolci sette anni” , come fu spiritosamente battezzata la contesa fra i due pasticceri, ma alla fine vinse Franz; poi padre e figlio si riappacificarono  e aprirono l’Hotel Sacher con l’omonimo caffè dove, ovviamente, la torta era la specialità della casa.

Ma il  contenzioso  si riapri quando,  negli anni ’30 del ’900, l’Hotel Sacher fallì e uno dei figli di Eduard andò a lavorare nella pasticceria Demel, concedendo in esclusiva a quest’ultima il marchio della Torta Sacher. Pochi anni dopo i nuovi proprietari dell’Hotel Sacher reclamarono i loro diritti e cominciarono una battaglia legale  che si concluse solo nel1962 davanti alla Corte Suprema Austriaca:  entrambe le pasticcerie potevano servire il famoso dolce, ma l’Hotel Sacher poteva chiamarla “Original Sachertorte” , mentre la pasticceria Demel “Eduard Sacher Torte”, in quanto  Eduard aveva fatto piccole modifiche alla ricetta originaria. Questa, comunque, resta  rigorosamente segreta e oggetto di fantasiose  dicerie, come quello  sul tipo di  cioccolato o sul numero di uova. In ogni modo nessuna controversia è riuscita a  scalfire la torta,  dolcissima abitudine sia per i viennesi che per  i  turisti, i quali spesso, per non sbagliare, si fermano in entrambi i locali.

Fuori Vienna la torta  si trova solo a Salisburgo, Innsbruck, Graz, l’Aeroporto di Vienna e, fuori Austria, solo a Bolzano, la più austriaca delle città italiane.



Come arrivare

Metro: U3 - Herrengasse
Bus: 2A, 3A
Tram: 1, 2, D, J - Burgring


Visita anche

Michaelerkirche

Michaelerkirche

Michaelerkirche , la chiesa di San Michele, è il più antico edificio sulla Michaelerplatz , sorto sulle rovine di...continua »
Hoher Markt

Hoher Markt

Hoher Markt è la piazza più antica di Vienna e occupa l'area che fu dell'antico foro romano di Vindobona ,...continua »
Grinzing

Grinzing

Non si può visitare Vienna senza fare una passeggiata nel quartiere del Grinzing e fermarsi agli Heurigen, le tipiche...continua »