Facebook   Twitter   YouTube Channel
 

Vienna: Staatsoper

Vienna- Staatsoper Opernring 2

L'Opera di Stato di Vienna (Wiener Staatsoper) è uno dei teatri dell'opera più importanti del mondo.

Fino dal 300 Vienna era circondata da un massiccio complesso di mura. Nel 1857 queste mura furono demolite e ebbe origine la Ringstraße, con la costruzione di molti nuovi palazzi e monumenti. Questo enorme nuovo viale doveva essere la vetrina del potere degli Asburgo, e quindi tra i primi edifici in costruzione fu previsto un palazzo per l'opera lirica.

La costruzione dell'edificio fu annunciato nel 1860 come il primo di una serie di edifici monumentali della Ringstraße, , utilizzando un discusso fondo di espansione urbana della città.

Al bando di gara per la progettazione, indetto dalle autorità di Vienna, presero parte molti importanti nomi dell'architettura dell'epoca. Nel 1861 il progetto accettato fu quello, in stile neorinascimentale, del duo di architetti August Sicard von Sicardsburg e Eduard van der Nüll.

La costruzione ebbe inizio nel 1863 e fu completata nel 1869, l’inaugurazione ebbe luogo nel maggio dello stesso anno con il Don Giovanni di Mozart.

La nuova Opera provocò nell'opinione pubblica di Vienna critiche molto violente. Ai due architetti veniva criticata soprattutto la "completa mancanza stile", tanto che l'imperatore Francesco Giuseppe la definì una "stazione ferroviaria". Nel 1866 l’Opera fu soprannominata  "Königgrätz dell'architettura", in analogia con la disfatta militare dell'Austria subita dalla Prussia a Königgrätz, L’architetto, Eduard van der Nüll, non riuscì a sopportare le critiche e si suicidò nell'aprile del 1868. Dopo circa 2 mesi, anche August Sicard von Sicardsburg, morì per un attacco cardiaco.

Nonostante tutto l'Opera di Stato entro ben presto nei cuori dei viennesi che la chiamarono poi "Das erste Haus am Ring" (il primo palazzo della Ringstraße).

Il 12 marzo 1945, durante la seconda guerra mondiale, il teatro fu quasi completamente distrutto da un bombardamento americano. La facciata frontale, che per sicurezza era stata murata, non subì danni, così come il foyer, con gli affreschi di Moritz von Schwind, lo scalone principale, il vestibolo e la sala da tè. Le fiamme distrussero sala, palcoscenico, quasi tutto l'arredamento e gli oggetti di scena per un totale di più di 120 opere e circa 150.000 costumi. Temporaneamente la Staatsoper fu ospitata presso il Theater an der Wien e al Wiener Volksoper.

L’Opera fu riaperta 10 anni dopo il bombardamento, nel 1955, con la rappresentazione del Fidelio di Beethoven. La riapertura rappresentò simbolicamente, per i viennesi, la celebrazione dell’indipendenza del loro paese.

Oggi la Staatsoper rappresenta la fama di Vienna come metropoli della musica. Alla direzione dell’Opera ci sono stati nomi illustri tra cui Gustav Mahler, Richard Strauss, Karl Böhm e Herbert von Karajan.

La Wiener Staatsoper  offre circa 50 produzioni  per un totale di 300 serate all’anno di altissimo livello. Tra i membri della sua orchestra sono scelti gli elementi per la Wiener Philharmoniker. Alla Staatsoper  si tiene anche il Wiener Jazzfest con l’esibizione delle star della palcoscenico jazzistico internazionale.

L'Opernball, il Ballo dell'Opera, è certamente lo spettacolo più conosciuto a livello internazionale che si tiene ogni anno l'ultimo giovedì prima di Carnevale. Lo spettacolo attira ospiti da tutto il mondo tra cui personaggi della politica e dell'industria, del mondo del cinema e della TV. Per partecipare al ballo bisogna essere vestiti in modo molto rigido: frac per gli uomini e abito da sera lungo per le donne. Il costo dei biglietti è altissimo. Durante lo spettacolo, l'auditorium del teatro si trasforma in una grande sala da ballo, le file di sedili vengono rimossi dalla platea e viene costruito un nuovo pavimento. Il ballo viene trasmesso in diretta dalla televisione.



Orari e Prezzi

Visite Guidate
Punto d’incontro: angolo Opernring/Operngasse
Durata: 40 minuti circa
Lingue: cinese, francese, giapponese, inglese, italiano, russo, spagnolo e tedesco.
Per informazioni sugli orari e le lingue delle visite guidate visitate http://www.wiener-staatsoper.at/
In alcune domeniche e giorni festive alle ore 10 sono programmate delle visite guidate nelle quali è assicurata una visita al palcoscenico.

Biglietti

Opera e Casa Museo con guida
dal martedì alla domenica
Adulti € 6,50
Anziani (oltre 65 anni) € 5,50
Studenti € 3,50


Casa Museo
dal martedì alla domenica
Adulti € 3,00
Anziani (65 e oltre) / Gruppi di 20. € 2,50
Studenti € 2,00


Opera e Casa Museo senza guida
Lunedì
Adulti € 5,00
Anziani (65 anni) € 4,00
Studenti € 2,00



Come arrivare

Stazione della metro: linea U - Karlsplatz/Oper


Visita anche

Peterskirche

Peterskirche

La Peterskirche , Chiesa di San Pietro , si trova in una piccola rientranza sulla piazza del Graben ed è la seconda...continua »
Ruprechtskirche

Ruprechtskirche

La Ruprechtskirche risalente al VIII secolo è la chiesa più antica di Vienna dedicata a San Ruperto Vescovo di...continua »
Artaria House

Artaria House

La Artaria House è un edificio nel centro di Vienna (Kohlmarkt 9) , in stile Art Nouveau realizzato tra il 1900 e 1902...continua »