Facebook   Twitter   YouTube Channel
 

Amsterdam: Introduzione

Divenuta famosa come la “Venezia del Nord” grazie al suo sistema di canali, Amsterdam è oggi tra le mete turistiche più gettonate per la grande varietà di intrattenimenti che offre: attira, infatti, circa 3.500.000.di turisti di tutte le età.

Situata nell’Olanda settentrionale, Amsterdam è la città più popolata del Paese (con i suoi 750000 abitanti).nonchè la sua capitale effettiva, anche se quella ufficiale, sede del Governo e del Palazzo Reale, è L’Aja.

Sebbene  siano numerosi i musei e le case storiche della città (prima fra tutte quella di Anna Frank) e molto rinomata la sua architettura, è forse la vita notturna ad attirare la maggior parte dei visitatori: di notte, infatti, Amsterdam si trasforma nella capitale del divertimento, in particolare nel centro e nel celebre quartiere a luci rosse.

Ma la città regala emozioni anche con una semplice passeggiata o pedalata per le sue vie e canali, suggestivi in ogni momento dell’anno.  Notevole è inoltre la vita culturale della città, con circa 40.000 spettacoli all’ anno che spaziano tra tutti i generi artistici.

Amsterdam si è sviluppata nel Duecento da un villaggio di pescatori situato vicini a una diga (dam) sul fiume Amstel (da qui il nome originario Amstelredam) e ben presto manifestò la sua vocazione commerciale divenendo uno dei principali porti della zona. Quando nel Cinquecento i Paesi Bassi ottennero l’indipendenza dalla Spagna e fu introdotta la libertà di religione, la città divenne rifugio di molte persone provenienti da tutta Europa e perseguitate nei propri Paesi d’origine, acquisendo così il carattere cosmopolita e tollerante che tutt’oggi la contraddistingue.

Il periodo di massimo splendore di Amsterdam fu il Seicento, quando la città riuscì, grazie ai suoi commerci, a creare un vasto impero coloniale e a diventare il più importante porto del mondo. Dopo un periodo di declino, la città si riprese nell’Ottocento, quando fu costruita la Stelling van Amsterdam, un anello composto da 42 forti e da terre che potevano essere inondate per difendere la citta.

La prima guerra mondiale lasciò indenne la città perché i Paesi bassi rimasero neutrali. A cavallo delle due guerre furono costruite importanti opere pubbliche; in particolare con la creazione del lago artificiale di Ijseel furono rese  utilizzabili le distese d’acqua ad est di Amsterdam.

La seconda guerra mondiale portò devastazione ad Amsterdam: occupata dai nazisti, la città subì anche delle pesanti conseguenze economiche  per  la decimazione dei commercianti ebrei, che gestivano il più fiorente commercio di diamanti al mondo.
Gli anni del dopoguerra videro Amsterdam affermarsi come la città della tolleranza verso le droghe leggere, cosa che ne fece la meta preferita degli hippies.

Con il  boom economico degli anni Ottanta e Novanta, la città è risorta:è stato restaurato il centro storico, completate molte infrastrutture ed ampliata la sua autonomia amministrativa.

Il periodo migliore per visitare Amsterdam è quello della primavera e dell’estate, quando i tulipani sono in fiore e le temperature sono miti. Anche in questo periodo, tuttavia, è bene mettere in borsa ombrello ed impermeabile, perché il cielo è spesso coperto. Gli inverni sono abbastanza rigidi e piovosi, con una temperatura media attorno ai 2 gradi; tuttavia la vicinanza del mare tiene lontani neve e ghiaccio, ma quando non accade i canali gelati regalano uno spettacolo unico.

I mezzi pubblici di Amsterdam sono pratici ed efficienti: si può scegliere tra autobus, tram, metropolitana e, naturalmente, battelli, ma la città si può girare tranquillamente a piedi o in bicicletta. Quest’ultimo mezzo è particolarmente indicato, sia per la conformazione pianeggiante della città sia per la presenza di piste ciclabili ben delimitate.

Informazioni utili

Nome
Amsterdam
Superficie
220 kmq
Popolazione
755.605
Ora Locale
GMT/UTC +1 (Ora centrale europea)
Lingua

olandese (ufficiale)
frisone (ufficiale)

Valuta
Euro (Euro)
Religione
Cattolici: 33%; Protestanti 21%; Musulmani:4,1%; e
Corrente elettrica
230V 50Hz
Documenti

Carta d'identità per gli abitanti della Comunità Europea

Passaporto per gli abitanti Extracomunitari