Facebook   Twitter   YouTube Channel
 

Johannesburg: Introduzione

Johannesburg è la più popolosa città del Sudafrica e vero cuore industriale e finanziario del Paese. Capoluogo della provincia di Gauteng, con la vicina Pretoria forma un’unica vastissima metropoli. I suoi abitanti la chiamano Jo'burg, Jozi, eGoli (la città dell'oro ).

Posta al centro dell’altopiano del Transvaal, a ben 1700 metri di altitudine, deve il suo sviluppo  allo sfruttamento delle  miniere d’oro del Witwaterstrand che cominciò nella metà del XIX secolo, periodo di fondazione della città.

Johannesburg, pur con evidentissime influenze europee , è una città africana a tutti gli effetti, e in quanto tale, ricca di contraddizioni, ma anche carica di energia e vitalità.

Il suo territorio è molto vasto e variegato. Accanto a zone lussuose e ben tenute si trovano spesso luoghi malfamati e poco raccomandabili ai turisti; per questo è meglio visitarla con tour guidati, almeno la prima volta. Purtroppo, infatti, sebbene sia molto ben sviluppato il settore turistico, grazie all’aeroporto più grande del paese, l’aeroporto Internazionale OR di Tambo ed all’elevata qualità degli alberghi, molto elevato è il tasso di criminalità, a casa del permanere di condizioni di disuguaglianza a carico di un’ampia fascia di popolazione, poverissima, che vive ai margini della vita sociale ed economica della città. Per queste persone, insomma, l’apartheid non è mai finito.

Per contro, soprattutto nei quartieri periferici a nord di Johannesburg, il tenore di vita della maggioranza degli abitanti è molto elevato.

Le zone da visitare sono senz’altro quelle centrali, primo fra tutti Newton Precinct, il vecchio del mercato, oggi vero centro della vita culturale in città. Si trovano qui il Museum Africa, dedicato alla storia ed alla cultura sudafricana, la Bus Factory (centro dell’artigianato e design), il Market Theatre, un Museo della Scienza e della Tecnologia e tanti spazi per mostre, concerti ed altri eventi.

Subito fuori dal centro meritano una visita due bellissimi quartieri residenziali molto esclusivi: Parktown, che ospita il polmone verde della città, lo Zoo Lake, e Houghton, tra le cui eleganti ville vi è anche quella di Nelson Mandela. Molto amato dai turisti, il quartiere di Melville offre le atmosfere giuste per chi voglia godersi in relax la visita della città, con i suoi numerosi locali con musica dal vivo, ristoranti e caffè all’aperto e graziosissime e sicure isole pedonali. Stesso discorso vale per Hillbrow e Rockey Street, zone eclettiche e multirazziali.  Il quartiere degli affari, il Central Business District, con i suoi freddi grattacieli è invece poco interessante.

Ma  Johannesburg è fatta anche da sobborghi periferici, spesso molto poveri ma ricchi di storia, come Soweto, centro della lotta all’Apartheid. Chi sia interessato alla storia della segregazione razziale non può mancare una visita all’Apartheid Museum che si trova a Gold Reef City, a nord- ovest della città; si trova qui anche il più grande parco dei divertimenti cittadino.

La periferia nord della città ed in particolare la zona di Sandton sono ricche di hotel, centri commerciali ed ogni genere di locali (spesso facenti parte di grandi catene americane), e per questo molto frequentate dai turisti.

Fra le attrattive principali di Johannesburg c’è senz’altro lo sport, per cui i Sudafricani hanno un vero culto. Non a caso sorgono qui alcuni tra i migliori stadi del mondo, nei quali si giocheranno molte delle partite dell’evento sportivo del 2010, i Mondiali FIFA di calcio. In generale, comunque, tutte le strutture sportive qui sono eccellenti, ed in passato hanno già ospitato le Coppe del Mondo di Cricket e Rugby.

Un altro  fiore all’occhiello della città è la gioielleria, di ottima qualità e a prezzi contenuti, vista l’abbondanza di materie prime, come oro, platino e pietre preziose.

Informazioni utili

Nome
Johannesburg
Superficie
2.500 kmq
Popolazione
4.900.000
Ora Locale
GMT/UTC +2
Lingua

In questa vasta metropoli sono parlate tutte le 11 lingue del paese. L’inglese è la lingua principale. Tra le altre lingue abbastanza diffuse sono  l’afrikaans, lo zulu, il setswana e il sesotho, il portoghese e il francese.

Valuta
Rand (R)
Religione
Cristiani(36%), Atei (14,9%)
Corrente elettrica
220/230V 50Hz
Documenti

Passaporto